Orologio di Carlo Cracco: Richard Mille RM-01

In questo articolo parliamo di un’accoppiata, a prima vista, strana: Carlo Cracco e il cronografo automatico RM 11- 01 della casa orologiera Richard Mille. 

Carlo Cracco, il famosissimo chef e personaggio televisivo è testimonial di questo particolare modello di cui parleremo ampiamente più tardi. Ma iniziamo con il capire chi sia Carlo Cracco e perché è un uomo così famoso e conosciuto in tutto il mondo.

Chi è Carlo Cracco

Richard Mille RM-01, l’orologio di Carlo Cracco

Carlo Cracco è uno chef, un gastronomo e un personaggio televisivo conosciutissimo. Inizia con l’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Recoaro Terme per poi passare al ristorante Da Remo a Vicenza e fare poi il grande salto nel 1986 nella cucina di Gualtiero Marchesi. I suoi piatti più conosciuti sono:

  • l’uovo marinato
  • l’insalata russa caramellata
  • il riso con le lenticchie
  • le melanzane al fiore di sambuco

Dopo l’esperienza con Marchesi continua la sua ascesa in Francia nella cucina del famosissimo Alain Ducasse.

Torna in Italia e diventa il primo chef dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze che sotto la sua guida viene premiato con 3 stelle Michelin.

Gualtiero Marchesi lo richiama, poi, per l’apertura di un suo nuovo ristorante, L’Albereta e subito dopo Le Clivie che in un anno prende la stella Michelin.

Nel 2001 apre il Cracco Peck a Milano che prende 2 stelle Michelin e dal 2007 apre il Cracco come patron chef.

Parallelamente e grazie a Masterchef prima e Hell’s Kitchen poi Cracco diventa un famosissimo personaggio televisivo mostrando grande grinta, simpatia e una disciplina fuori dal comune.

Dobbiamo anche dire che Cracco riesce sempre a fare notizia. Infatti indimenticabile la polemica sulla pizza a 27 euro che viene venduta nel suo bistrot di Milano, una semplice margherita con una lavorazione particolare e con ingredienti ancora più particolari.

La fama porta polemica e porta ancora più notizie e successo. Infatti noncurante di tutto ciò che viene scritto il bistrot continua a essere punto di riferimento e continua a lavorare alacremente su tantissimi fronti.


Cracco, infatti, ha scritto libri, dà lezioni di cucina ed è un testimonial ideale anche al di là del mondo della cucina e del cibo. 

Personaggio vulcanico rappresenta in pieno lo spirito di Richard Mille.

Richard Mille RM 11-01

Richard Mille RM 11-01 FLYBACK CHRONOGRAPH

Questo famosissimo orologio, fiore all’occhiello della casa Richard Mille, un’azienda svizzera di orologi di lusso fondata nel 2001, pensato e disegnato appositamente per Roberto Mancini, giocatore sopraffino negli anni 80 e 90 e diventato poi un famosissimo allenatore, prima di club (anche all’estero come il Manchester City che sotto la sua guida è diventato vincente) e ora è il ct della Nazionale Italiana con una serie molto importante di vittorie.

Lo spirito vincente e dinamico viene rappresentato in pieno in questo bellissimo modello che è sportivo ed elegante allo stesso tempo e protende verso una grinta fuori dal comune. 

Andiamo a vedere insieme tutte le caratteristiche principali.


La piastra di base e i ponti di questo orologio sono composti da titanio grado 5 che è considerata una lega biocompatibile molto resistente alla corrosione e rigida al punto tale che gli ingranaggi funzionano senza nessuno sforzo.

Questa lega è per il 90 per cento titanio, per il 6 per cento alluminio e per il 4 per cento vanadio. Questo significa che accresce le proprietà meccaniche di questo materiale che infatti viene utilizzato sia nell’industria automobilistica, in quella automatica e in quella aerospaziale. 

La piastra di base è scheletrata e i ponti sono sottoposti a test intensivi per testare, appunto, la resistenza. 

Un’altra caratteristica molto importante, che riprende il progetto dedicato a Mancini è che il quadrante di questo cronografo flyback visualizza i due tempi da 45 minuti e i 15 minuti di intervallo come in una partita di calcio.

Infatti se se si preme il pulsante che si trova alle ore 4 si attiva questa funzione e la lancetta si riposiziona a ore 12 pronta per iniziare i tempi della partita. Se ci sono anche i tempi supplementari si può attivare questa funzione in modo tale che l’orologio mostri i 15 minuti di tempo del primo e poi del secondo tempo supplementare e i 5 minuti di intervallo. 

La data e il mese sono messi in un’apertura orizzontale che si trova sotto le 12 e ha una regolazione automatica che comprende il mese quanti giorni ha. 

Abbiamo poi:

  • un segmento in oro bianco 18 carati
  • flangia centrale in titanio di grado 5
  • 6 posizioni possibili con viti in titanio
  • ali in oro bianco 18 carati
  • cuscinetti a sfera in ceramica
  • carica antioraria unidirezionale

Questo disegno esclusivo permette di riavvolgere la molla rispetto al grado di attività del proprietario dell’orologio, sia in ambito sportivo o meno. Facendo in modo di regolare anche l’inerzia del motore si modifica in base ai movimenti lenti o più veloci del braccio. 

Ora parliamo del movimento.

Le dimensioni del movimento sono 30,25 x 38,45, il numero dei rubini è di 68, lo spessore è di 9 mm. L’albero è in acciaio, il bilanciere è Glucydur a 4 bracci con movimento di inerzia 4,8 mg-cm2 e un angolo di sollevamento di 54.

La frequenza è di 28.000 vph, la molla del bilanciere è un elinvar di Nivarox, con montaggio dell’indice Triovis n.2.

La protezione antiurto è trasparente, un INCABLOC 908.22.211.100, i gioielli della ruota sono Rubifix e lo stelo a tre posizioni va bene per la carica manuale, regolazione della data e la regolazione delle lancette. 

La cassa è di forma tonneau e ha archi e curve ergonomiche e prima della fresatura richiede tantissime ore di lavorazione antecedenti. La cassa è anche impermeabile fino a 50 metri. 

Quello che abbiamo capito di questo orologio, di cui Cracco è testimonial, è che non è un cronografo qualunque. Ci sono circa 86 lavorazioni che hanno a che fare solo con la cassa e questo ci permette di capire anche il perché questo orologio sia così ambito e così di successo, non solo tra i personaggi famosi. Se si ha voglia di avere al polso un modello fuori dal comune e di grande precisione non possiamo non pensare a questo. E voi ne siete affascinati? 

RISORSE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.